The Angel of the Odd

angel

Il giorno 7 giugno 2014 è andato in scena  al Teatro Wielki di Poznan, in Polonia, in prima esecuzione assoluta la nuova opera di Bruno Coli The Angel of The Odd. Inserita nel repertorio del teatro dalla stagione lirica 2013 – 2014,  uno dei più importanti della nazione,  l’opera si è avvalsa della direzione d’orchestra di Grzegorz Wierus  e della regia di Krzysztof Cicheński.

L’opera è la trasposizione in musica dell’omonimo racconto di Edgar Allan Poe, uno dei pochi nella produzione del grande scrittore americano ad essere improntato a caratteristiche decisamente comiche, anziché grottesche od “horror”,  come la maggior parte degli altri racconti.

E’ la seconda volta che il compositore genovese si confronta con Poe. Già nel 2004 andò in scena a Rovigo l’opera The Tell-Tale Heart, interpretata dal baritono Marcello Lippi e diretta da Flavio Emilio Scogna. Entrambe le opere hanno una particolarità che le rende, se non uniche, almeno molto rare nel campo della trasposizione in opera lirica di lavori letterari. Infatti non è stato eseguito alcun lavoro di adattamento delle due novelle: il compositore ha musicato, in lingua originale, tutte le parole che aveva scritto l’autore del testo. Questo per mantenere un’assoluta e rispettosa fedeltà alla prosa di Poe, in entrambi i casi efficacissima. L’autore ha affrontato in modo nuovo il rapporto testo – musica , individuando già nel fluire del discorso scritto, spunti ritmici che permettessero di trasformare il parlato in cantato, restando il più aderente possibile alle intenzioni originarie dell’autore ed alla sua poetica.

“L’Angelo del Bizzarro”, questo è il titolo in italiano, è un racconto sorprendentemente moderno. Resta molto difficile pensare che sia stato scritto solo pochissimi anni dopo la definitiva stesura dei Promessi Sposi, tanto sia la storia che il linguaggio ci appaiono ricchi di quella caratteristiche di ironia e di “nonsense” appartenenti sicuramente più al novecento che all’ottocento (la novella è stata pubblicata nel 1844).

Angel2

Il Laboratorium Teatru Operowego è una piattaforma di collaborazione tra il Teatro dell’Opera di Poznan e tre Università della città: L’Università delle Arti, l’Accademia di Musica e l’Università Adam Mickiewicz (una delle più importanti della Polonia). Lo scopo è di creare le condizioni per dare spazio ai giovani nei loro diversi campi artistici e portare i loro talenti, le conoscenze e le abilità a livelli professionali, supportati da un’importante istituzione culturale quale il Teatro dell’Opera di Poznan. E’ il debutto come regista lirico di Krzystof CHichenski, laureato in Studi Teatrali e studente di Filosofia nel corso di Teatro e Spettacolo . Scene e costumi sono stati eseguiti da studenti dell’Università di Arte, Magda Fliisowska e Laura Skowron. Il cast è formato da studenti delle università musicali di Poznan, Lodz e Breslavia, scelti e preparati da Iwona Fossa, insegnante di canto dell’Accademia Musicale di Poznan. L’ensemble strumentale è composto da 8 professori dell’orchestra del Teatr Wielki di Poznan, diretti dal Maestro Grzegorz Wierus. La produzione di The Angel of the Odd è stata finanziata dal Ministero della Cultura polacco
Seguite qui la stagione ed il repertorio del Teatr Wielki di Poznan .
Il 25  febbraio 2016 è andato in scena al Teatro Verdi di Pisa un nuovo allestimento di The Angel of the Odd con la regia di Lorenzo Mucci,  rappresentato in una unica serata insieme alla prima opera composta da Bruno Coli su un altro racconto di Edgar Allan Poe The Tell- Tale Heart in un’alternanza di horror e humor. Queste due produzioni saranno ospitate dal prestigioso Armel Festival di Budapest e rappresentate nel Teatro Thalia della capitale ungherese il 30 giugno 2016.